Loading posts...
Home News Agile Business Day 2017

Al via la seconda edizione di Agile Business Day. La conferenza oramai definibile annuale avrà luogo sabato, 16 giugno 2017 dalle 9 alle 17 presso il Campus Economico di San Giobbe in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e Digital Enterprise Lab.

Una giornata full immersion che affronterà la Digital Transformation all’interno delle organizzazioni. Un tema caldo nell’ultimo ventennio che ha rivoluzionato la quotidianità delle organizzazioni richiedendo nuove competenze ai professionisti, sollecitando nuovi approcci e perspettive al mondo accademico e necessitando innovative idee e proposte dai neo laureati. Una trasformazione a 360° che viene nuovamente rivoluzionata con la pervasività degli strumenti informativi, dei dispositivi digitali, delle innumerevoli tecniche e modalità di applicazione per incrementare le performance aziendali.

La pervasività delle tecnologie dell’informazione nella pratica quotidiana sta favorendo una nuova dimensione sociale riconoscendo la centralità umana, la quale richiede un’attenzione e un’indagine specifiche. Una quantità senza precedenti di piattaforme digitali e di informazioni disponibili sta sfidando il processo di organizzazione. Poiché la realtà organizzativa contemporanea è mobile, complessa e interconnessa, sono necessarie ulteriori indagini per comprendere le dinamiche creative tra l’aspetto sociale e quello tecnico nelle attività quotidiane.

L’obietto della seconda edizione è di condividere in sessioni plenarie i benefici delle metodologie Agile nelle imprese profit, non-profit e nelle istituzioni pubbliche, far conoscere le innumerevoli tecniche e prassi ed infine illustrare come implementarle nella pratica attraverso 6 workshop. Un approccio basato sulla pratica grazie all’esperienza diretta degli speaker in quanto professionisti del settore, verranno evidenziati gli effetti delle nuove pratiche dovute alla pervasività digitale nell’organizzazione quotidiana e testati dal vivo in diretta. Inoltre, durante le sessioni si evidenzieranno quali sono le nuove competenze fondamentali per gli studenti futuri manager per migliorare le organizzazioni contemporanee e per essere competitive in un’epoca in cui il confine tra fisico e virtuale è molto offuscato.

Quest’iniziativa è nata dalla passione di un gruppo di esperti caratterizzato dalla multidisciplinarietà composto da Michele Budri, Fabio Delaiti, Giovanni Vaia e Andrea Provaglio. Le metodologie agili stanno modificando il modus operandi di ogni tipo organizzazione dalle startup alle istituzioni pubbliche su più livelli organizzativo, strategico e gestionale. Un tema caldo e quotidiano nella metropoli milanese oppure nei distretti digitali, ma che non veniva affrontato anche nel nordest italiano nonostante l’incremento delle aziende che hanno intrapreso il percorso di digitalizzazione. Pertanto, gli esperti e attivi in prima linea nella trasformazione digitale del tessuto aziendale italiano hanno colmato questa lacuna dando vita alla conferenza annuale Agile Business Day e coinvolgendo il top management delle aziende private e della pubblica amministrazione.

Le metodologie agili usate per sviluppare sono letteralmente caratterizzate da rapidità, leggerezza, e facilità di movimento; esse coinvolgono le attività di planning, testing ed integrazione continua e sono definite lightweight in quanto si differenziano dai vecchi sistemi di ingegneria del software tradizionali detti waterfall (Armani, settembre 2011).  La filosofia dell’agile mira a soddisfare il cliente anziché al mero rispetto del contratto attraverso una stretta collaborazione tra le necessità dell’organizzazione e il processo di sviluppo del software per rispondere alle specifiche necessità enfatizzando le capacità dei membri del team. La peculiarità delle metodologie agili fa riferimento al grado di libertà che si lascia a uno delle quattro variabili coinvolte nei processi di software, ovvero costo, tempo, qualità e portata. Invece, la tendenza del top management è fissare a priori queste variabili limitando le effettive possibilità di sviluppo di un software.

Il movimento agile è nato in risposta alla necessità di diminuire i costi e i tempi di produzione per far fronte ai limiti economici di ogni azienda in seguito alla crisi economica. Durante la fase di elaborazione e test, si è notato che il valore aggiunto dei servizi e prodotti offerti sul mercato era dato dalla qualità e dalla portata effettiva. Implementando le quattro variabili con la collaborazione e la fiducia ai team si è creato un mainstream tangibile. Diverse sono le sue caratteristiche peculiari come l’iterazione e il continuo feedback in tempi brevi, coinvolgimento del cliente, adattabilità e flessibilità alle future necessità, testing ovvero testare immediatamente il funzionamento effettivo del software a ogni step di sviluppo ed infine la semplicità in modo tale che il cliente finale possa usare veramente e risolvere in concreto la necessità riscontrata. I principi e i valori delle metodologie agili sono state raccolte nel Manifesto Agile nel 2001.

Un programma ricco composto da:

  • 2 Key note la mattina e il pomeriggio
  • 22 talk
  • 6 workshop
  • 1 Panel Pubblica Amministrazione

La conferenza è sold out da agosto 2017, un successo che si vuole condividere anche in streaming disponibile al seguente link.

 

Comments are closed